• educazione digitale
    Educazione Digitale,  Genitori Digitali

    Educazione digitale: cos’è e perché è importante

    Ciascuno di noi, ogni giorno, entra in qualche modo in contatto con le novità che ci offrono le tecnologie digitali. Che si tratti di una nuova app o di una nuova funzionalità di una app che già utilizziamo poco importa. Quello che è certo è che non ci sono più limiti agli ambiti della nostra vita che ne sono coinvolti: famiglia, casa, istruzione, lavoro, tempo libero, salute, servizi di pubblica utilità e di pubblica amministrazione. Si punta sempre più sui dati e sull’intelligenza artificiale, vivendo immersi in quella trasformazione digitale, in atto da tempo, che porta con sé profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche. Educazione digitale cosa significa Le grandi…

  • Educazione Digitale,  Tutelarsi Online

    Proteggere gli account social e la propria privacy

    Proteggere i nostri account social, usati per aggiornarci, lavorare e distrarci, è diventata ormai una necessità. Fonti inesauribili di dati e informazioni molto preziose, e spesso riservate, prese sempre più di mira dagli hacker. Che possono manometterli facilmente e, con loro, la nostra privacy. Il nostro alter ego virtuale, la nostra identità virtuale, composto da indirizzi di posta elettronica, profili social, blog e quant’altro, deve dunque essere opportunamente protetto. Proprio per non incorrere nel rischio crescente di compromettere la propria privacy ed esporsi a furti di identità. Suggerimenti per proteggere i tuoi account social dagli hacker Vediamo ora qualche consiglio per evitare di perdere l’accesso ai nostri account social a causa di blocchi…

  • linkedin stories
    Educazione Digitale

    LinkedIn cede alle Stories

    Anche LinkedIn, il social network legato alle attività professionali, ha ceduto alle Stories. I 14 milioni di utenti di LinkedIn in Italia (706 milioni nel mondo) possono ora condividere stories con foto e video (personalizzate con testo e adesivi a tema) della durata massima di 20 secondi utilizzando l’app mobile (come già avviene con WhatsApp, Instagram e Facebook), e queste saranno visibili sui propri profili per 24 ore. Un’occasione in più per testare la propria rete e magari allargarla. Come creare le LinkedIn Stories Il procedimento è identico alla creazione di stories nelle altre piattaforme social: si entra nell’app, si tocca il pulsante Pubblica in basso, e a questo punto è visibile il nuovo pulsante ”condividi una storia”.Oppure è possibile selezionare il…

  • furto identita online
    Educazione Digitale,  Tutelarsi Online

    Furto di identità online: come difendersi

    Con la crescita esponenziale dei social network diventa sempre più tangibile il rischio di subire il furto di identità. Una pratica illegale che consiste, come è facilmente intuibile, nella appropriazione indebita di dati personali, foto, contatti o nel peggiore dei casi di dati bancari disponibili sugli account social. Impazzano in queste settimane condotte abusive che riguardano proprio i nostri profili social, che in qualche modo possono essere compromessi. E se non ci impensieriscono le notizie dalla “clonazione” di profili Twitter di personaggi molto noti per vendere bitcoin, diverso il caso dei profili Facebook con tag a molti amici. Il loro numero è in costante aumento (se ne stimano circa 17…

  • jonathan galindo
    Educazione Digitale,  Genitori Digitali,  Tutelarsi Online

    Rischio emulazione del fake Jonathan Galindo. Genitori in allarme

    L’allarmismo nei confronti di Jonathan Galindo, la faccia di Pippo deformato sorridente con sembianze un po’ horror, dopo Sud America e Spagna, è arrivato anche in Italia. Una costruzione, una maschera, un momo. Che si diffonde sui social tramite profili fake (soprattutto tra il giovanissimo e impressionabile pubblico di TikTok). Oppure con una catena di Sant’Antonio sulle app di instant messaging come WhatsApp. Cosa è un momo Un momo altro non è che un fenomeno virale in rapidissima crescita che crea più panico del necessario. Ma sopratutto che tra le sue numerose qualità ha il non esistere, così come Galindo. Ed è proprio il suo non esistere a consentire a…

  • selfie dismorfia
    Dipendenze Tecnologiche,  Genitori Digitali

    Allarme selfie dismorfia e ricorso alla chirurgia estetica

    La preoccupazione cronica e immotivata per un presunto difetto fisico (nota come dismorfia o disturbo da dismorfismo corporeo) è sempre esistita. Ancor più accentuata da inquadrature poche naturali come quelle dei selfie. Il cattivo rapporto con lo specchio, quando inaccettabile, ha condotto molti in passato a rivolgersi a chirurghi estetici. Dai quali si andava spesso portando con sé la foto della star di turno, vero e proprio modello di riferimento. La pervasività del fotoritocco social, che ci illude di una perfezione a portata di click, ha accentuato la problematica che, oltre a creare aspettative irrealistiche, tende ad abbassare l’autostima, l’umore e la sicurezza personale in chi le utilizza. Ore trascorse…

error: Il contenuto è protetto