Vai al contenuto

Genitori Digitali

Il ruolo del genitore e della comunità educante è sicuramente cambiato con l’avvento delle tecnologie digitali.

L’adulto è chiamato a tenersi costantemente informato e ad avere il piacere di esplorare insieme al bambino questo nuovo mondo, parlandogli e spiegandogli quello con cui sta interagendo.

Terza giornata dipendenze tecnologiche cyberbullismo

Consapevol(e)mente: in un mondo sempre più digitale

La mia è una formazione accademica fortemente orientata a discipline scientifico-tecnologiche (STEM), ed è grazie alla mia inesauribile curiosità, che ho cercato nel mio percorso di Coaching umanistico integrato di approfondire anche gli aspetti psicologici delle dipendenze da Internet e dalla tecnologia in generale.Proprio in questa mia continua ricerca ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con l’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo (Di.Te).Voglio riportare la loro mission, sulla… 

La dipendenza da Internet rappresentata da uomo solo con lo smartphone

Dipendenza da internet: sempre più soli sempre più connessi

Quando l’utilizzo della Rete diventa eccessivo? Può creare dipendenza ed è da considerarsi come disturbo psicologico? Difficile rispondere a questi quesiti. È ormai dal 1995 che il mondo scientifico si interroga sull’esistenza di un disturbo psicopatologico legato all’abuso di Internet. Di una dipendenza analoga a quella da sostanze stupefacenti, alcol e gioco d’azzardo. Con analoghe manifestazioni di craving (desiderio improvviso e incontrollabile) e assuefazione. Nel 2013 tale abuso è stato… 

Tecnodipendenze rappresentata nella foto family del progetto Removed di Eric Pickersgill

Phubbing, quell’emozione sospesa tra vita reale e realtà virtuale

Si chiama phubbing, termine nato dalla fusione delle parole “phone” (telefono cellulare) e “snubbing” (snobbare), e si riferisce all’atto di ignorare o trascurare il proprio interlocutore in un contesto sociale concentrandosi sul proprio smartphone. A chi non è mai capitato di essere fuori a cena e vedere chi, con il capo chino sul proprio smartphone, è intento a mandare messaggi, consultare i Social, fare ricerche o ingannare solo il tempo… 

error: Il contenuto è protetto